Passa ai contenuti principali

Anniversario dell'UNICEF con i Narratori per la pace (Storytellers for Peace)

Celebriamo il 75° anniversario dell'UNICEF con la favole e i pensieri degli Storytellers for Peace ( Narratori per la Pace ). In ordine di apparizione : Barry Stewart Mann (narratore, educatore, attore e autore, USA) Lisi Amondarain (narratrice, argentina) Alessandro Ghebreigziabiher (scrittore, drammaturgo, narratore, attore teatrale e regista, fondatore e coordinatore, Italia) Carla senza di Noi Band (Roberto Moreschi, chitarra, Orfeo Federici, basso, Vincenzo Coratella, percussionista, Italia) Hamid Barole Abdu (scrittore, narratore e poeta, Eritrea) Oriana Fiumicino (scrittrice, drammaturga e narratrice, Italia) Joerg Baesecke (scrittore e narratore, Germania) D.M.S. Ariyrathne (narratore, Sri Lanka) Sandra Burmeister G. (scrittrice, attrice, narratrice e pedagogista teatrale, Cile) Cecilia Moreschi (teatroterapista, drammaturga, attrice teatrale e regista, Italia) Jozé Sabugo (narratore, insegnante, attore teatrale e regista, Portogallo) Suzanne Sandow (regista, attrice, nar

Tim Cook e Apple: i prodotti migliori nascono dalla diversità

Alla conferenza annuale mondiale degli sviluppatori di Apple, l'azienda ha presentato le sue innovazioni.
Ma il WWDC 2015 può passare alla storia come l'evento in cui due dirigenti - Jennifer Bailey, vice presidente dei servizi Internet, e Susan Prescott, un VP del marketing di prodotto - hanno parlato di tecnologia davanti ad un pubblico costituito principalmente da ingegneri di genere maschile.
Questo è degno di nota perché fino a Lunedi solo due donne avevano parlato durante una conferenza di questo tipo dal 2007 - e nessuna di loro aveva lavorato alla Apple.
Tim Cook sapeva che Bailey e Prescott avrebbero fare una buona impressione, dicendo all'inizio del suo intervento: "Questa conferenza degli sviluppatori continua ad essere l'epicentro del cambiamento, non solo per Apple, ma per l'industria."
Cook ha accusato la comunità tecnologica per la sua mancanza di diversità.
“Le aziende non hanno fatto abbastanza per mostrare ai giovani e le donne che la tecnologia è ‘cool’ e ‘divertente’”, ha dichiarato e ha aggiunto: “L'industria ha bisogno di più donne e di minoranze come modelli.”

Qui l'intero articolo.