Passa ai contenuti principali

Anniversario dell'UNICEF con i Narratori per la pace (Storytellers for Peace)

Celebriamo il 75° anniversario dell'UNICEF con la favole e i pensieri degli Storytellers for Peace ( Narratori per la Pace ). In ordine di apparizione : Barry Stewart Mann (narratore, educatore, attore e autore, USA) Lisi Amondarain (narratrice, argentina) Alessandro Ghebreigziabiher (scrittore, drammaturgo, narratore, attore teatrale e regista, fondatore e coordinatore, Italia) Carla senza di Noi Band (Roberto Moreschi, chitarra, Orfeo Federici, basso, Vincenzo Coratella, percussionista, Italia) Hamid Barole Abdu (scrittore, narratore e poeta, Eritrea) Oriana Fiumicino (scrittrice, drammaturga e narratrice, Italia) Joerg Baesecke (scrittore e narratore, Germania) D.M.S. Ariyrathne (narratore, Sri Lanka) Sandra Burmeister G. (scrittrice, attrice, narratrice e pedagogista teatrale, Cile) Cecilia Moreschi (teatroterapista, drammaturga, attrice teatrale e regista, Italia) Jozé Sabugo (narratore, insegnante, attore teatrale e regista, Portogallo) Suzanne Sandow (regista, attrice, nar

Come la diversità ci rende più intelligenti

Dalla rivista Scientific American: Decenni di ricerca da parte di scienziati, organizzazioni, psicologi, sociologi, economisti e demografi mostrano che i gruppi sociali diversi (cioè quelli con una diversità di etnia, genere e orientamento sessuale) sono più innovativi dei gruppi omogenei.
Sembra ovvio che un gruppo di persone con diverse competenze individuali sarebbe migliore di un gruppo omogeneo nel risolvere complessi problemi non di routine. E’ meno ovvio che la diversità sociale dovrebbe funzionare allo stesso modo, ma la scienza dimostra che lo fa.
Questo accade non solo perché le persone con background differenti portano nuove informazioni.
Basta interagire con gli individui che sono diversi nel gruppo per prepararsi meglio, per anticipare punti di vista alternativi e per aspettarsi il raggiungimento del consenso.