Passa ai contenuti principali

Anniversario dell'UNICEF con i Narratori per la pace (Storytellers for Peace)

Celebriamo il 75° anniversario dell'UNICEF con la favole e i pensieri degli Storytellers for Peace ( Narratori per la Pace ). In ordine di apparizione : Barry Stewart Mann (narratore, educatore, attore e autore, USA) Lisi Amondarain (narratrice, argentina) Alessandro Ghebreigziabiher (scrittore, drammaturgo, narratore, attore teatrale e regista, fondatore e coordinatore, Italia) Carla senza di Noi Band (Roberto Moreschi, chitarra, Orfeo Federici, basso, Vincenzo Coratella, percussionista, Italia) Hamid Barole Abdu (scrittore, narratore e poeta, Eritrea) Oriana Fiumicino (scrittrice, drammaturga e narratrice, Italia) Joerg Baesecke (scrittore e narratore, Germania) D.M.S. Ariyrathne (narratore, Sri Lanka) Sandra Burmeister G. (scrittrice, attrice, narratrice e pedagogista teatrale, Cile) Cecilia Moreschi (teatroterapista, drammaturga, attrice teatrale e regista, Italia) Jozé Sabugo (narratore, insegnante, attore teatrale e regista, Portogallo) Suzanne Sandow (regista, attrice, nar

Capitan America è nero

Grandi novità nei fumetti della Marvel, che faranno sicuramente rumore.
Per decenni, i fumetti sono stati a colori, ma ora davvero riflettono l’intera gamma cromatica della società americana.
Il nuovo Capitan America è nero. Thor è una donna, Spider-Man è mezzo portoricano e Miss Marvel è musulmana.
I fumetti dei supereroi Mainstream – la moderna Mitologia America - sono stati ridisegnati in contrasto con l’immagine stereotipata del maschio bianco dai capelli castani, e gli occhi azzurri, a favore di un mondo di paladini multicolori, multi religiosi e multi gender, per riflettere la maggiore diversità del pubblico.
“La società è cambiata, altrettanto devono farlo pure i supereroi”, ha dichiarato Axel Alonso, caporedattore della Marvel Comics, che ha debuttato nel N. 1 di novembre di Capitan America con Samuel Wilson, il primo supereroe afro-americano ad indossare l’uniforme rossa, bianca e blu del capitano e lo scudo.
"I ruoli nella società non sono più quelli di una volta. C'è molta più diversità", ha aggiunto Alonso.
Bravo Axel, è una vita che lo diciamo…

Qui l’intero articolo.