Articolo sulla dipendenza dai cellulari

Di seguito, l’improvvisato pubblico marchia con un comune pollice verso la stigmatizzata replica della donna.
Perché se è popolare salire sul carro del vincitore, di questi tempi è altrettanto facile farlo a pezzi, laddove si ritrovi a percorrere la canonica via nella direzione opposta.
“No, guardi, c’è un equivoco, io non intendevo…”
“Si vergogni”, la apostrofa il solerte guardiano dello status quo. “Lei dovrebbe essere una guida per suo figlio, invece di farlo cadere nel vortice del peccato…”
“Vergogna …” echeggia la folla come sopra. “Ha peccato…”

Leggi il resto

Commenti