Favola sull'amore nel futuro: soli

Dario, ha consegnato la pratica ventisei?
Non ancora, ingegnere.
Razza di inutile lumaca, ma per cosa pensi che ti paghi? Per poltrire davanti al computer?
Non osare rivolgerti in questo modo al mio Dariuccio, buzzurro di un pelato con le orecchie a sventola!
Non ha le orecchie a sventola…
Cosa dice delle mie orecchie, Dario?
No, scusi, ingegnere, è che ho digerito male, stanotte…
Si che ce l’ha, hai visto che si è offeso?
Silenzio, cazzo!
Come si permette, Dario?!
Scusi, ingegnere, mi perdoni, non dicevo a lei!
Guardi, Dario, la tengo d’occhio e alla fine del mese farò i miei conti.
Hai visto che hai combinato, razza di imbecille?
Non posso vedere, Dariuccio, ma solo sentire.
E allora come fai a sostenere che il mio capo virtuale abbia le orecchie a sventola e sia per giunta pelato?
Perdonami, è che quando ti offendono mi arrabbio.

Leggi il resto

Commenti