Diversità meglio di armonia

Vi segnaliamo oggi un estratto dall’interessante articolo di Lutfey Siddiqi, professore aggiunto presso il Risk Management Institute, Università Nazionale di Singapore, dal titolo: Perché la diversità è molto di più dell'armonia.
Non possiamo che condividere ragionamenti che sono nostri da tempo e che sono alla base dell’idea di questo laboratorio sulla diversità.
Parlando di diversità nella società, è difficile allontanarsi dai suoi due cugini scarsamente ambiziosi: l'armonia e la tolleranza.
Entrambi sono buoni. Ma non è abbastanza buoni.
Ciò di cui abbiamo veramente bisogno risiede letteralmente nel modo di condurre ‘conflitti costruttivi’ e nella propensione verso un modo proattivo di fare ricerca intorno al tema della diversità.
La diversità è solo una questione sessuale e di genere?
L’etnia, il genere sessuale e gli altri aspetti del bouquet dell'umanità ci forniscono scorciatoie visive.
L’armonia non è meglio della diversità?
La diversità risulta preziosa nel fortificare la resilienza di un sistema solo se c'è vera diversificazione di stile, background e di approccio. Se uno stato di armonia è ottenuto attraverso la soppressione delle differenze e con una gentile, superficiale tolleranza reciproca, si distrugge lo scopo. Non solo, potenzialmente si maschera un accumulo di tensione che potrebbe esplodere proprio quando sarebbe necessaria la coesione.

Da leggere, qui.

Commenti