Teatro e Logopedia: camminare insieme

Ieri in gruppo abbiamo lavorato sulla gestione del corpo.
Ho iniziato invitando i bambini a camminare insieme alla sottoscritta come se avessimo dovuto realizzare una sorta di processione in stop motion, coordinando ogni movimento sul battito di mani di una mia collega e inserendo ogni volta la pausa tra un passo e l'altro.
In questo modo ci siamo avvalsi sia di una fonte visiva che di una sonora su cui armonizzare i nostri movimenti.
Uno dei bambini è risultato più veloce degli altri e si è distaccato dal gruppo. Cosicché lo abbiamo stimolato a programmare i suoi movimenti (ad esempio fare per tre volte passi piccoli) e così riallinearsi agli altri. Perché l'obiettivo è andare insieme e non essere i primi.
In seguito abbiamo eliminato la fonte visiva: la collega che batteva il tempo si è fermata alle nostre spalle.
Da quel momento abbiamo cominciato a coordinare il passo solo su quel che ascoltavamo.
Infine abbiamo tolto anche il battito: ora dobbiamo muoverci insieme senza alcuno stimolo, solo sentendo il nostro corpo, la pausa, e il corpo dei compagni.
E dopo qualche prova, alla fine ce l'abbiamo fatta.
Insieme.

Cecilia Moreschi

Leggi altri racconti e articoli su Teatro e Logopedia

Commenti